Caricamento

Fine della Tutela

14/02/2021

I servizi di Tutela sono i servizi di fornitura di energia elettrica e gas naturale con condizioni contrattuali ed economiche definite dall’Autorità ARERA, per i clienti finali di piccole dimensioni che non hanno ancora scelto un venditore nel mercato libero.
La normativa ha previsto il passaggio graduale dal mercato tutelato a quello libero, prevedendo le date dalle quali i servizi di tutela di prezzo non saranno più disponibili:
Per tutte le piccole imprese e alcune microimprese, per il servizio di fornitura di energia elettrica, la data è fissata al 1° gennaio 2021 mentre per le famiglie sarà il 1° gennaio 2022. Cosa succede dal 1° gennaio 2021 A partire da questa data le imprese con potenza impegnata superiore a 15 kW, che non abbiano ancora scelto una fornitura sul mercato libero, saranno servite nel SERVIZIO A TUTELE GRADUALI da un fornitore identificato dall’Autorità e alle condizioni dalla stessa stabilite. Nella PRIMA FASE, dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021, il cliente resterà assegnato al medesimo fornitore del servizio di maggior tutela con il quale ha l'utenza attiva, ma alle stesse condizioni della cosiddetta offerta PLACET e un prezzo sostanzialmente invariato se non per la parte di "spesa energia”.

Come si compone il prezzo Spesa per la materia energia:

• Costi di approvvigionamento
• Prezzo variabile dell'energia elettrica calcolato su valori consuntivi del prezzo all'ingrosso (PUN ex post) e costo del dispacciamento + Livelli base dei costi di commercializzazione e sbilanciamento definiti dall'Autorità prima delle aste. + Un prezzo unico nazionale determinato sulla base dei prezzi di aggiudicazione delle aste Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: invariata e analoga al mercato libero Spesa per oneri di sistema: invariata e analoga al mercato libero.

Nella SECONDA FASE dal 1° luglio 2021 in poi, il cliente che non avrà ancora scelto il proprio fornitore sul libero mercato verrà assegnato ad un esercente selezionato attraverso aste territoriali. Le condizioni contrattuali saranno sempre quelle della cosiddetta offerta PLACET, ma con costi diversi di commercializzazione e sbilanciamento (definiti dall'Autorità prima delle aste) e un prezzo unico nazionale determinato sulla base dei prezzi di aggiudicazione delle aste.

Ma c'è una novità nel paese delle proroghe… (ANSA) - ROMA, 20 FEB - Nuovo rinvio della fine del mercato tutelato dell'energia: le commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera hanno approvato un emendamento che mantiene il mercato di maggior tutela per un altro anno. Il passaggio al mercato libero scatterà quindi dal 1 gennaio 2023. (ANSA)